Parliamo di sostenibilità
con Lanificio Bottoli

Il work in progress green


Nel lontano 1861 nasce Lanificio Bottoli, la cui storia si tramanda da cinque generazioni. Leader nella produzione di tessuti fantasia per abbigliamento (capospalla) e accessori casa di alta gamma, oggi l’azienda esporta in 21 nazioni, con una rete commerciale di 14 agenti presenti sul territorio. Lo stabilimento inserito nel verde si estende su 5.000 metri quadrati con una capacità produttiva giornaliera di oltre 2.500 metri di tessuto. Le chiavi del successo del Lanificio, oltre all’uso di eccellenti materie prime (dalla lana merino al cachemire), sono la produzione verticale (tutti i processi come cardatura, filatura, orditura, tessitura, rifinizione etc. sono eseguiti internamente) e la sostenibilità.

Bottoli è infatti pioniere nell’impiego di lane nel solo colore del vello della pecora nonché nelle tinture vegetali. L’assenza invece di un reparto di tintura induce un notevole risparmio energetico e rispetto per l’ambiente, mentre l’energia elettrica utilizzata nel Lanificio è generata da fonti rinnovabili. Da anni Bottoli è inoltre impegnato nella ricerca di fibre naturali e innovative che utilizza solo con tinture vegetali, come il catechu, il castagno e il fascinoso indaco.

La costante ricerca sui tessuti innovativi, la valorizzazione dell’eccellenza artigianale e la sensibilità verso il territorio e l’ambiente che la circonda costituiscono il filo conduttore che collega passato, presente e futuro dell’azienda.


© Nuova Libra Editrice

Codice Fiscale, Partita Iva e Registro Imprese di Bologna n. 02398900379