I am tree | Trend di Stagione

Cresco, dunque esisto. Destinata a generare nuove foglie                                                                                                                                                                                                                                                                             Patrick Blanc, Le bonheur d’être plante

Questa è una storia di alberi: forti, rigogliosi, saggi, resistenti oppure frivoli, mutevoli, fragili. Esseri autonomi finalmente capaci di esprimere la propria natura, liberi dalle interferenze umane. Ci siamo chiesti: cosa farebbero le piante se non esistessero le persone e cosa ci direbbero se fossimo capaci di comprenderne le parole? Le abbiamo immaginate insieme nella foresta, cantare e danzare come in una favola, ascoltare il fruscio dell’aria che ne attraversa le foglie, sentire l’odore della terra bagnata che ne avvolge le radici e il tocco soffice del muschio che accarezza la loro corteccia. Per incanto sono vive, seppure vegete, chiacchierano tra di loro, sussurrandosi antichi segreti. Le vediamo curvarsi con movimenti leggeri, toccarsi, abbracciarsi. Ne intravediamo gli occhi, i volti, nei tronchi nodosi, gli arti nei rami intricati. Ognuna è diversa, ognuna con la sua indole incomparabile. Eccola, l’anziana quercia, paziente e riflessiva, il cedro testardo, il pioppo volubile. Ecco le tamerici coraggiose, il biancospino scontroso, il ginepro timido ed introverso. Ognuna a suo modo non sopravvive ma vive e abita il suo luogo ideale, riempendolo dei suoi umori, animandolo dei suoi suoni, inebriandolo con i suoi profumi. In un equilibrio dinamico con gli altri vegetali e tutti gli esseri viventi, ciascuna ha il suo spazio, ostinatamente guadagnato in anni di convivenza. Perché le piante non hanno fretta, il loro tempo è lento, il ritmo sempre uguale, scandito dalle ore e dalle stagioni. La loro crescita irregolare, condizionata dal clima e dagli eventi. Neve, ghiaccio, vento, fulmini, siccità sono i compagni che le accudiscono, le mani che ne plasmano il corpo e l’anima, anno dopo anno.

Ricerca: Anna Maroncelli per la stagione Autunno/Inverno 2023/24.

Esplora anche i colori e i materiali di I am tree!



© Nuova Libra Editrice

Codice Fiscale, Partita Iva e Registro Imprese di Bologna n. 02398900379