La sostenibilità
secondo Brugnoli

Faccia a faccia con Massimiliano Denna


Quali sono i principali passi che avete fatto verso la sostenibilità?

Siamo sempre in divenire in ambito sostenibilità. Da anni abbiamo introdotto tutte le fibre con innovazioni sostenibili che potessero garantire la stessa qualità e performance dei nostri articoli standard: bio-poliammide (siamo stati i primi a proporla già nel 2015), con la quale abbiamo creato la nostra tecnologia Br4® – un processo produttivo tessile a basso impatto che ha ottenuto un doppio brevetto internazionale; poliammidi riciclate (pre- e post-consumer); fibre a biodegradabilità accelerata e a basso impatto in ambiente marino. Per migliorare la sostenibilità, non c’è solo la scelta delle fibre, ma soprattutto il dove e il come vengono prodotti i tessuti. Produciamo 100% in Italia a Km 0, su richiesta, utilizziamo energia proveniente dai nostri due impianti fotovoltaici o da fonti energetiche rinnovabili, abbiamo solo luci a led, abbiamo ridotto l’utilizzo di plastica, sia nella normale vita d’ufficio sia negli imballaggi, ci siamo dotati di un abbattitore di fumi e di rumori e di sistemi di pre-depurazione dell’acqua. Siamo certificati Oeko-Tex Standard 100, GRS, RWS, ZDHC Livello Progressive, Supima®, BCI. Inoltre abbiamo condotto lo studio di LCA su una buona parte della nostra produzione e redigeremo il nostro primo bilancio di sostenibilità secondo i criteri ESG relativo al 2021.

Qual è il vostro approccio nei confronti delle certificazioni eco?

Le certificazioni sono decisamente troppo numerose e molte si sovrappongono.  È auspicabile un’efficace semplificazione in modo da agevolare sia le decisioni delle aziende sia scelte dei consumatori.

In che modo comunicate le politiche ‘green’ aziendali?

La sostenibilità è ormai alla base delle nostre scelte, non parliamo più di una collezione sostenibile rispetto ad una collezione standard. Preferiamo parlare di Brugnoli come azienda sostenibile, piuttosto che di articoli sostenibili all’interno della collezione Brugnoli.


© Nuova Libra Editrice

Codice Fiscale, Partita Iva e Registro Imprese di Bologna n. 02398900379