Circle-Art: La nuova linea
di tessuti sostenibili
di casa Brugnoli

Tessuti riciclati post consumer, per un inno all’economia circolare.


Superzoom dà il benvenuto a Circle-Art, la linea di tessuti creati con poliammide proveniente da riciclo post-consumer ed economia circolare presentata da Brugnoli. La nuova famiglia di tessuti comprende infatti 7 nuove strutture prodotte con l’innovativo filato Q-Cycle®, derivante dal riciclo di scarti post-consumer di rifiuti plastici, come pneumatici, che vengono utilizzati come materia prima per creare una nuova poliammide.

Il filato Q-Cycle® nasce dallo studio di Fulgar, azienda leader nella produzione di tessuti per lo sport, attraverso un processo di pirolisi in grado di trasformare in olio i rifiuti plastici. Il risultato è quindi un filato di poliammide composta al 100% da materie riciclate, che oltre a essere sostenibile aiuta l’ambiente, evitando l’aumento di CO2 che sarebbe causato dai rifiuti utilizzati.

I nuovi articoli di Brugnoli sono pensati per coprire le esigenze di un guardaroba completo: tessuti più leggeri per l’intimo, tessuti per capi più athleisure come polo, T-shirt e felpe, infine tessuti che ricercano performance estreme, come i tessuti a 3 strati con membrana impermeabile e tecnologia Explosive, per leggings ad alta compressione e massimo comfort.

La nuova linea di prodotti derivanti da economia circolare è pensata quindi per abbracciare un vasto mercato, che comprende swimwear, lingerie, abbigliamento e tessile tecnico sportivo, e va ad aggiungersi alla vasta gamma di proposte green di Brugnoli, che da tempo produce in maniera responsabile in un ambiente sostenibile e con processi certificati. Ad oggi la collezione di Brugnoli comprende infatti diverse poliammidi riciclate: post-consumer da economia circolare, pre-consumer, bio-based, a biodegradabilità accelerata, con una veloce capacità di disgregazione in ambiente marino per una riduzione delle micro-plastiche. Inoltre, cotoni aderenti al Better Cotton Initiative (BCI Cotton), Tencel e viscose derivanti dal riciclo degli scarti della coltivazione del cotone.


© Nuova Libra Editrice

Codice Fiscale, Partita Iva e Registro Imprese di Bologna n. 02398900379