etica d’impresa e sostenibilità nella moda

  • Home
  • Academy
  • Etica d’Impresa e Sostenibilità nella Moda

fashion business e strategie digitali

Argomenti

Etica e sostenibilità sono i pilastri su cui si fonda l’azienda del futuro. Soprattutto per la moda, da sempre in bilico tra velocità di consumo e cura del dettaglio, il domani è tutto qui. Ma come bilanciare questa doppia spinta? Aziende di filiera, brand medio-piccoli, progetti di nicchia e lusso se lo chiedono. E dalle loro urgenti domande nasce il percorso Etica d’Impresa e Sostenibilità nella Moda. Studiato per te da chi la moda la racconta e la vive quotidianamente con le aziende che rappresentano l’eccellenza del tessile/abbigliamento italiano, l’Academy di Superzoom affronta il tema della sostenibilità e dell’etica d’impresa come visione e approccio strategico, un vero motore dell’innovazione. Dagli esempi delle grandi aziende fino ai brand più piccoli e indipendenti e alle PMI di filiera: la molteplicità dell’approccio sostenibile si lega a doppio filo con il tema di organizzazione aziendale e di prodotto (dal riciclo alla blockchain). Il percorso che nasce per le imprese medio-piccole, per i giovani brand e per i professionisti del settore che vogliono iniziare il loro cammino verso l’impatto zero analizza il modus operandi delle realtà produttive più innovative e le nuove figure professionali che rispettano i criteri di artigianato 4.0. Fisseremo insieme i fondamentali della materia prima, e attraverso un’attenzione a sostenibilità e inclusività scopriremo come si sta allargando l’immaginario di riferimento della moda e come evitare i “passi falsi” nella comunicazione che allontanano i consumatori consapevoli. Tramite il racconto di casi di studio concreti conosceremo lo stato dell’arte dell’innovazione, studiando delle best practice interessanti. Verrà affrontata la relazione tra la gestione strategica dell’innovazione e i tradizionali modelli di business, identificando e delineando le caratteristiche dei nuovi approcci di visione aziendale: per una nuova identità del Made in Italy, in cui il patrimonio dei mestieri e dei saperi del nostro Paese è messo in contatto con la trasformazione digitale. 

A chi si rivolge

  • Alle piccole e medie imprese che hanno necessità di innovare il proprio modello di gestione e vogliono iniziare il processo di cambiamento verso la trasparenza e la sostenibilità.  

  • A chi lavora in piccole e medie imprese del settore tessile abbigliamento e sa che la sostenibilità non si fa in un giorno solo e vuole essere aggiornato e pronto per gestire al meglio il cambiamento. 

  • Ai freelance e ai profili senior della moda che desiderano aggiornarsi e perfezionare le loro competenze strategiche in materia di sostenibilità. 

Obiettivi

Alla ricerca della visione: lo scenario richiede coerenza 

Voglio sapere la verità: quali sono i contemporanei approcci al consumo

Tradizione artigianale e produzione industriale di altissimo livello: il modello all’italiana

Da zero a verde: partire con un rinnovato processo di creazione 

Comprare meno e comprare meglio: l’anticonsumismo crea consumo migliore

Essere sostenibili ed essere inclusivi nella comunicazione: i passi da compiere 

Contenuti

Docenti

Barbara Chiodi

Bio

Barbara Chiodi

Barbara Chiodi ama definirsi fieramente valtellinese, dove è nata, anche se vive ormai da anni a Macerata, nelle Marche. Giornalista free-lance con esperienza quasi ventennale nella moda, è autrice del blog di eco-fashion www.eco-a-porter.com, con cui spera di contribuire al diffondersi e al radicarsi di una moda etica, fatta di scelte di produzione e acquisto consapevoli e responsabili. Last but not least, è attivista per i diritti degli animali.

Paola Maddaluno

Bio

Paola Maddaluno

Paola Maddaluno, Ph.D. in Ambiente, Design e Innovazione, è professore di Storia delle Arti Applicate presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, insegna anche Design del tessuto all’Accademia di Belle Arti di Brera. È responsabile dell’archivio tessile Bernasconibiseta di Como. Ha svolto attività di ricerca presso l’Archivio della Fondazione Gianfranco Ferré di Milano e dell’Archivio Elio Fiorucci Love Therapy di Milano. Oltre a saggi e articoli sulla moda contemporanea e sul design d’innovazione, ha pubblicato i seguenti volumi: Gianfranco Ferré. Progettazione continua (Alinea, 2014) e Progettazione aperta. La figura dello stilista-organico (Meltemi, 2019).

Mauro Maiocchi

Bio

Mauro Maiocchi

Laureato in Economia e Commercio, da anni quale professionista dedica la propria attività alla consulenza e alla docenza inerente all’ottimizzazione dell’organizzazione aziendale e ciò utilizzando modelli di riferimento, analisi statistiche, data mining.

Matteo Minà

Bio

Matteo Minà

Matteo Minà è giornalista professionista, docente ed esperto di moda. Appassionato al settore, ha perfezionato la sua conoscenza prima all’Istituto Internazionale Polimoda di Firenze e poi all’Università di Bologna con una laurea in Culture e tecniche del costume e della moda. Sempre in ambito fashion, dopo aver lavorato per dieci anni come responsabile commerciale e retail per alcuni marchi del lusso, ha scelto da tempo di raccontare il comparto su quotidiani, periodici, testate online e alla radio. È coautore del libro Il Galateo del Terzo Millennio (Guido Tommasi Editore).

Rossella Piergallini

Bio

Rossella Piergallini

Artista visiva, si diploma in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha esposto la sua produzione in mostre personali e collettive, le sue opere sono presenti in collezioni private e permanenti di Fondazioni e Musei italiani. Docente nelle Accademie di Belle Arti dal 1983, ha coordinato e organizzato mostre, ha contribuito alla realizzazione di progetti europei e scambi internazionali. Ha tenuto seminari, conferenze e workshop in Italia e all’estero sulle tematiche dell’arte, la psicologia della creatività e la moda. Dal 2010 è docente di Fashion design all’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha ideato e organizzato eventi, sfilate tematiche, concorsi per start up e collaborazioni proficue con professionisti della moda.

Lucia Tralli

Bio

Lucia Tralli

Studiosa delle pratiche grassroots di aggregazione, socializzazione e produzione online legate all’audiovisivo, con particolare attenzione alle interconnessioni tra media studies e gender studies. I suoi interessi di ricerca riguardano, inoltre, i temi dell’intersezionalità nella rappresentazione mediale contemporanea, con una particolare attenzione all’inclusività in ambito italiano.  Ha conseguito un dottorato di ricerca nel 2014 presso l’Università di Bologna con una tesi sulle pratiche di riuso audiovisive e il fandom delle donne. È attualmente Adjunct Professor presso l’American University of Rome, dove insegna Visual Culture, Cultural Studies, Media and Gender, Celebrity Culture, Media and Activism e Gender in International Relations. Collabora da anni con l’Archivio Nazionale del Film di Famiglia – Associazione Home Movies a Bologna e si occupa di attività e progetti dedicati alla valorizzazione del patrimonio filmico e archivistico. Nel 2020 ha realizzato il documentario d’archivio Nella buona e nella cattiva sorte. Conversazioni con Sara, prodotto da Home Movies.

Segui i corsi dell’Academy Superzoom, capirai come affrontare al meglio il domani delle imprese. Fatto da chi la moda la studia e da più di vent’anni la vive quotidianamente con le aziende che rappresentano l’eccellenza del tessile/abbigliamento italiano, Superzoom è l’Academy per la tua formazione a prova di futuro.

informazioni

200 + iva

9.30 ore

Il corso viene erogato in lingua italiana sulla piattaforma 
e-learning Superzoom Academy.

contatti

Se desideri saperne di più sui nostri corsi:
Tel. +39 051 6389561
academy@super-zoom.com


© Nuova Libra Editrice

Codice Fiscale, Partita Iva e Registro Imprese di Bologna n. 02398900379